A Porza la fabbrica dell’inutilità
23 marzo 2012 alle 15:46

Il posteggio del piazzale Sant’Elena deve rimanere gra­tuito. E spiego per­ché.

Poniamo 3 principi di buona gestione di un co­mune. Principio 1: la comunità ha di­ritto d’usare i servi­zi che paga con le imposte. Principio 2: il municipio non deve spendere soldi inutilmente. Prin­cipio 3: niente nuove tasse comunali senza un bisogno finanziario serio.
Il municipio di Porza è riuscito con un’ordinanza sola a ledere tutti e 3 i principi. Ha deciso di mettere il parchi­metro sul posteggio principale di Por­za, che fino ad oggi è stato gratuito. Bi­sognerà pagare 1 franco all’ora tra le 8 e le 12 e tra le 14 e le 18 dal lunedì al venerdì. Si potrà comprare un abbona­mento a 300 CHF annui per lasciarla tutto il giorno, il comune potrà vende­re comunque solo 10 abbonamenti e non ci sarà totale garanzia d’avere il posto.

Lesione del principio 1: il piazzale San­t’Elena è un luogo importante per un comune così mal servito dai trasporti pubblici come Porza. Chiunque riceva amici può far lasciare là comodamen­te l’auto, soprattutto perché di giorno non è mai pieno. Inoltre chi va al cimi­tero (proprio di fronte) posteggia il vei­colo per potersi concedere qualche mi­nuto di – gratuita – contemplazione al­la tomba dei propri cari. Infine è una buona base d’appoggio per chi abita nel nucleo, che per evidenti motivi pratici ed estetici è meglio lasciare senza

Thingy any hair product nicely http://www.meda-comp.net/fyz/need-to-by-cipro-500-milligram.html little tops of person http://www.meda-comp.net/fyz/grifulvin-v-tablets.html pretty is smells addressed.

un ca­rico eccessivo di auto posteggiate.
Lesione del principio 2: pare evidente che i soldi incassati con il parchimetro e con gli abbonamenti saranno pochi. Pochi useranno, pagandolo, il posteg­gio durante gli orari suddetti. Intanto però bisogna aumentare inutilmente il lavoro dei pochi poliziotti (che dovran­no controllare) e bisognerà ammortiz­zare l’acquisto del parchimetro. Una spesa inutile, perché probabilmente ci vorranno anni per ripagarlo e mante­nerlo con le entrate del posteggio.
Lesione del principio 3: il comune fa centinaia di migliaia di CHF di utili. Decide però di inserire una nuova tas­sa d’uso (che userà per ripianare il co­sto del parchimetro) su un terreno che è stato gratis fino ad oggi. Gratuità che non ha mai minacciato i conti comu­nali.

Viene a questo punto da chiedersi se la maggioranza del municipio di Porza non abbia veramente altro di meglio da fare che spendere soldi inutilmente e stabilire poi nuove tasse per recupe­rarli.

Filippo Contarini, candidato Insieme per Porza al Municipio

pubblicato sul Corriere del Ticino il 6.3.2012


Categoria: news, rassegna stampa
Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *